La videoconferenza aiuta a salvaguardare l’ambiente

Mentre gli spostamenti di persone con i mezzi di trasporto causano un aumento delle emissioni di anidride carbonica, la videoconferenza riduce la necessità di spostarsi fisicamente e quindi riduce anche le emissioni nocive di CO2 nell’ambiente. Le imprese possono quindi contribuire con la videoconferenza alla salvaguardia ambientale e contemporaneamente risparmiare sulle spese di viaggio e aumentare anche la produttività.

Gli spostamenti di persone in auto, aereo e treno causano un aumento di emissioni nocive di anidride carbonica (CO2) nell’atmosfera. Ad esempio: una singola persona che viaggia dall’Europa a New York consuma tra 1,5 e 2 tonnellate di CO2.

La videoconferenza riduce invece la necessità di utilizzare i mezzi di trasporto, sia all’interno delle città sia sulle grandi distanze, con la conseguente benefica riduzione delle emissioni di CO2 nell’ambiente. Una sola videoconferenza può far risparmiare molte tonnellate di CO2 rispetto allo spostamento fisico delle persone.

La videoconferenza è quindi una tecnologia ecosostenibile.

L’OCSE ha reso noto che per ridurre sensibilmente le emissioni di CO2 basterebbe investire lo 0,5% del PIL mondiale nel 2030 e il 2,5% nel 2050. Per riuscirci si potrebbe introdurre “una tassa globale su tutte le emissioni serra che parta da 2 dollari per tonnellata di CO2-equivalente incrementandola a 150 dollari per tonnellata nel 2050”. Oppure, più semplicemente, suggerisce sempre l’Agenzia dell’ONU, iniziare a sostituire i viaggi di lavoro con delle più economiche ed ecologiche videoconferenze.

Con la videoconferenza le imprese possono contribuire alla salvaguardia ambientale, risparmiare sulle spese di viaggio e migliorare al tempo stesso i livelli di produttività. Se qualche anno fa le videoconferenze erano accessibili soltanto alle grandi aziende, per complessità e costi di implementazione, oggi la videoconferenza su internet rappresenta il sistema più semplice e a più basso costo per svolgere meeting a distanza efficaci quanto le normali riunioni dal vivo. E’ infatti sufficiente un personal computer (oppure un tablet o uno smartphone) e una linea ADSL per collegarsi in videoconferenza con i propri clienti, dipendenti e fornitori distanti tra loro anche migliaia di chilometri.

Prima di programmare il tuo prossimo viaggio di lavoro, chiediti se puoi utilizzare la videoconferenza. MENO STRESS, MENO SPESE, MENO CO2 NELL’ATMOSFERA!

//]]>