Videoconferenza professionale: come scegliere tra le offerte di connettività Internet dei carrier italiani

video conferenza per assistenza cure palliative
Cure palliative: con la videoconferenza l’assistenza arriva a casa
27 agosto 2015
audio-video-conferencing-news
News dal mondo del conferencing – Luglio 2015
3 settembre 2015

Videoconferenza professionale: come scegliere tra le offerte di connettività Internet dei carrier italiani

video-conferenza-telecom-fastweb-wind-infostrada-vodafone

Per la videoconferenza professionale occorre una connettività Internet con prestazioni adeguate. Vi forniamo alcuni consigli per scegliere tra le offerte di Telecom Italia, Fastweb, Wind – Infostrada e Vodafone.

LA VIDEOCONFERENZA COME SERVIZIO

Un’azienda che voglia dotarsi di una soluzione di videoconferenza professionale ha oggi la possibilità di rivolgersi al cloud: la videoconferenza come servizio, fruibile attraverso Internet e senza necessità di acquistare o installare hardware dedicato. Un servizio di videoconferenza in cloud è utilizzabile da qualsiasi dispositivo fisso o mobile come pc, sistemi di videoconferenza standard H.323/SIP (endpoint), tablet e smartphone. La videoconferenza è quindi un servizio on-line che è disponibile 24 ore su 24 (accessibile dal web o tramite client e app) e che permette di effettuare video chiamate, videoconferenze di gruppo, condivisione dati, chat, registrazione e streaming. Per un servizio di videoconferenza con qualità professionale (chiarezza dell’audio, alta risoluzione delle immagini, movimenti fluidi) è però importante disporre di una connessione Internet che sia affidabile, abbia larghezza di banda sufficiente e garantisca un livello di performance stabile. E’ quindi preferibile non utilizzare le connessioni ADSL per utenza privata (consumer) anche se spesso i costi molto ridotti possono attrarre.

L’offerta di connettività dei carrier italiani

Abbiamo provato a fare un raffronto tra quanto viene offerto dai principali operatori di telecomunicazioni (carrier) italiani: Telecom Italia, Fastweb, Wind – Infostrada, Vodafone, per quanto riguarda le connessioni dati per le PMI e gli studi professionali, mettendoci nell’ottica di un’azienda che deve scegliere una connettività Internet (o migliorare quella già in uso) adeguata alla videoconferenza professionale. Purtroppo la scelta non è facile perché le offerte sono eterogenee e spesso non vengono fornite sufficienti informazioni tecniche. Quasi sempre il confronto si traduce ad una battaglia di tariffe e velocità nominali massime, che però costituiscono un parametro spesso solo teorico e poco affidabile nel misurare la qualità di una connessione Internet.

Videoconferenza su rete Telecom Italia

Telecom Italia è l’operatore con la maggior copertura del territorio nazionale e presenta un’offerta che prevede sempre l’abbinamento di linea telefonica e ADSL, non è possibile avere solo la linea dati e questo può costituire un limite per alcuni clienti. Le velocità di connessione disponibile è 20 Mbps che sale a 30, 50 o 100 con l’opzione di utilizzare un collegamento in fibra ottica. Non viene specificata chiaramente né la banda minima garantita né la velocità di upload (quella comunicata è sempre il download). Per informazioni si può consultare il sito di Telecom Italia: http://www.impresasemplice.it/fisso/adsl-fibra-telefono

Videoconferenza su rete Fastweb

Fastweb è un operatore che ha scelto di puntare sulla qualità e sulla velocità delle sue connessioni, questo comporta prezzi talvolta superiori agli altri carrier. Anche Fastweb per le aziende prevede un pacchetto voce e dati. Sono disponibili diversi livelli di offerta, a seconda della tecnologia di collegamento con cui è coperta la zona del cliente. Si arriva anche qui ad un massimo di 100 Mbps. Da notare, in senso positivo, che Fastweb indica almeno i valori di velocità in upload per ogni tipo di collegamento offerto. Viene anche indicata la banda minima garantita, che però come spesso accade, è davvero bassa. Per informazioni si può consultare il sito di Fastweb: http://www.fastwebsoluzioneimpresa.it/piccola-impresa/offerta-fissa/voce-e-dati/advance-freedom/

Videoconferenza su rete Wind – Infostrada

Wind presenta un’offerta solo dati, ma non prevede la possibilità di un collegamento in fibra, pertanto la velocità massima teorica è di 20 Mbps. I costi, non essendo obbligatoriamente compresa la parte telefonica, sono più bassi. I dati tecnici forniti sono minimi. Per informazioni si può consultare il sito di Infostrada: http://www.infostrada.it/it/privati/per_la_partita_iva/adsl_e_telefono/

Videoconferenza su rete Vodafone

Vodafone offre un pacchetto che comprende rete telefonica fissa con funzionalità di centralino in cloud e e rete dati. Essendo un carrier molto focalizzato sulla telefonia mobile, offre anche funzionalità per i telefoni cellulari dell’azienda. Data l’estensione dell’offerta, i prezzi sono più alti rispetto agli altri carrier. La velocità è fino ai 100Mbps in download e 20Mbps in upload, ovviamente a seconda della copertura. Sono disponibili anche collegamenti simmetrici. Non vengono specificate le bande minime garantite ma vengono dettagliati gli SLA di intervento tecnico. Per informazioni si può consultare il sito Vodafone: http://www.vodafone.it/portal/Aziende/Piccole-e-Medie-Aziende/Rete-Fissa

CONCLUSIONI

Per orientarsi tra le diverse offerte, in modo da scegliere la connettività Internet più adatta alla videoconferenza professionale, il nostro consiglio è quello di contattare direttamente il carrier di interesse per ottenere informazioni dettagliate. Di seguito elenchiamo le informazioni tecniche essenziali da conoscere ai fini della scelta.

Larghezza di banda in download ma soprattutto in upload. Quella in upload è infatti generalmente molto inferiore ma per la videoconferenza professionale è un parametro importante perché influenza la qualità e la fluidità delle immagini e la chiarezza dell’audio che trasmettiamo ai nostri interlocutori. A parità di larghezza di banda in download, preferite l’offerta di connettività con la banda maggiore in upload.

Banda minima garantita. Cercate un’offerta di connettività mai inferiore a 384 Kbps sia in download che in upload.

Sicurezza della rete. Chiedete se è previsto un firewall presso la vostra azienda o se il servizio è centralizzato. Informatevi sui tempi per l’apertura di un ticket in caso di interruzione della connessione.

Indirizzi IP pubblici. Verificate se e quanti indirizzi IP pubblici (oltre quello generico di uscita del Router) sono previsti nell’offerta. Gli indirizzi IP pubblici sono importanti se volete acquistare sistemi di videoconferenza da sala (endpoint standard H.323/SIP) che siano chiamabili in modo diretto da altri sistemi analoghi, anche non appartenenti alla vostra azienda.

Assenza di soglie di traffico. La videoconferenza, soprattutto se in alta definizione, utilizza in modo esteso la banda a disposizione. E’ quindi assolutamente da preferire una connettività Internet senza soglie di traffico, per non rischiare di pagare un sovrapprezzo dovuto al superamento delle soglie di traffico.


Conosci il nostro servizio cloud di videoconferenza professionale JOINVIDEO? Puoi provarlo GRATIS direttamente on-line dal tuo pc, tablet o smartphone.

//]]>